homepage

gennaio 2007



gennaio 2007 -
Ancora un breve aggiornamento

A gennaio del 2005 il sito scomparve per oltre un mese.
Il server aveva cambiato nome, i soci iniziarono a non essere più in accordo fra loro e non si capiva chi dei due avrebbe dovuto pagare il provider, che nell'attesa mi oscurò il sito minacciandomi la perdita del dominio.
Eppure per il servizio il server mi fatturava una piccola fortuna, ben € 180 all'anno.
Decisi così di effettuare un secondo trasloco.

Non ci fu modo di ottenere dal vecchio server che mi fosse lasciata la possibilità di trasferirmi altrove mantenendo la disponibilità del dominio che era registrato a mio nome, del quale ero quindi proprietaria e del quale loro avevano soltanto la gestione......ma tant'è.

Così sono diventata:
www.paolarosati.org
e Aruba per la modesta somma di € 29 all'anno mi ha fin qui garantito un servizio inappuntabile.

Questa volta il trasloco si annunciava ben pesante perchè il sito era stipato di files, ma, prodigio della nuova tecnologia, bastò un klich e tutto volò d'un balzo nel nuovo dominio.



Adesso parliamo tanto di me.
Ormai sono sempre più vicina agli ottanta.
Il mio domani è oggi, ma di oggi quanti ce ne saranno ancora?
La giostra gira sempre più veloce, non faccio in tempo a iniziare un mese ed ecco è già finito, e il Natale è a poca distanza dalla Pasqua, e le vacanze estive arrivano mentre meno te le aspetti.
Sono solo loro a non finire mai, lente, uguali a se stesse, noiose da morire.
Ho salutato le montagne coperte di neve delle vacanze invernali ed anche quelle coperte di fiori delle vacanze estive.
La casa al mare mi aspetta con i topi, i gechi, qualche gatto di passaggio ed un terrazzo sempre più avaro di fiori.
L'unica differenza è che durante il periodo cittadino ho una brava aiutante che fa per noi tante cose, mentre in "vacanza" sono anche domestica a tempo pieno.



Però ho ancora Venezia che mi aspetta, finchè non rinuncierò a lei avrò ancora qualche freccia al mio arco.

Ma riflettendo bene di frecce al mio arco ne ho ancora tante!
Mezzo abbonamento ai concerti dell'Auditorium, uno intero alle pomeridiane del teatro Argentina, gli acquerelli, le illustrazioni dei libri, l'impegno a scrivere ogni mese qualche cosa per i miei "lettori" che continuano ad essere più di quanti immagino che siano, tante amiche e tanti amici con i quali prendere ora un gelato e ora un caffè, un bel libro da leggere, qualche poesia da raccogliere per la mia antologia, il piacere di un dolce venuto bene, di una marmellata per imprigionare i sapori, i colori e i profumi dell'estate da far rivivere nelle colazioni invernali, ma soprattutto il sapere che nonostante sia brutta, vecchia, piena di acciacchi, noiosa sono ancora utile ed ho ancora tante persone alle quali voler bene.





Febbraio 2001 - Trasloco -


Cambiato secolo, cambiato millennio, cambiato sito.
Jacopo mi ha regalato un "dominio" tutto mio e sono diventata:
www.paolarosati.net!
ma rimango sempre me stessa, ho solo aggiunto una nuova vetrina a questo specchio delle mie vanità.
Mi diverto a far finta di essere una disegnatrice, e lasciandomi ispirare ora da un romanzo, ora da una poesia, ora da un racconto creo degli acquerelli per illustrarli.
E invece di tenerli solo chiusi nella cartella li lancio qua e là nel cyberspazio.

Oh...i prodigi della Scienza e della Tecnica.



maggio 2000 -
Di "oggi" ne sono passati tanti ed io sono sempre qui.
Il mio sito compie un anno, per festeggiarlo ho aggiunto alle foglie cadenti le quali "vedono da se stesse che il loro colore non è più quello di una volta", una glossinia in fiore.... anzi due ed ho nascosto qua e là, in alcune immagini cliccabili, l'ingresso alla Mappa del Nuovo Mondo.
Perchè non cominciare a cercare nella Locomotiva?




maggio 1999 - Ci sono anche io paola_70
Breve storia di questo sito
testi e acquerelli di
Paola Rosati

Eccomi qua, sono finalmente arrivata...on line.
Ho raccontato in un'altra occasione e nel sito di MeDea le tappe della mia faticosa conquista dell'html, dell'ftp, degli incontri con il Guru che mi ha sostenuto e sospinto nel superamento dei passaggi più aspri; anche perchè il 70 che compare nel mio identificativo non fa riferimento all'anno di nascita, ma piuttosto all'età; ne consegue quindi che per capire le cose mi ci voglia un certo tempo, mentre per dimenticarle mi basta un attimo.
Vi farò partecipi dei miei ricordi: persone, luoghi e cose che amo;
le loro immagini trasfigurate nei miei acquerelli.

Ogni mese vorrei aggiungere un nuovo pensiero, ma è bene che per prima cosa io ricordi che il mio domani è oggi.



inizio pagina
homepage

gennaio 2007